Plandrùn

 

 

DSD_2159_Plandrun-trasp-sfum

VINO BIANCO “PLANDRÙN”

Dal Piemontese pigro

Vendemmiate a piena maturazione, le uve sono lasciate fermentare per dodici giorni con le loro bucce, senza l’aggiunta di lieviti e senza influenzare la temperatura. Gli zuccheri del mosto sono stati totalmente svolti in alcool. La separazione dalle bucce ed il trasferimento in legno hanno consentito l’evoluzione di aromi e profumi, restituendo al palato una sensazione di maggior morbidezza. Se bevuto con consapevolezza, seguendone l’evoluzione, saprà regalare sensazioni e suggestioni sempre nuove.

DESCRIZIONE: Ambrato, erbe officinali, miele di castagno, albicocca, profumi evoluti, caldo, morbido, molto particolare, nota aromatica, tannino bilanciato da sapidità
ABBINAMENTI: Sorprendentemente versatile, anche con carni bianche e formaggi
TEMPERATURA DI SERVIZIO: 14-16 °C
VITIGNO: Plandrùn

Erbaluce 100% (*)

AREA DI PRODUZIONE: Comuni di Settimo Rottaro e Azeglio
TERRENO: Collinare di origine morenica, costituito da sabbia argillosa con rilevante presenza di ciottoli
SISTEMA DI ALLEVAMENTO: Tradizionale pergola canavesana semplice, potatura manuale
ETÀ MEDIA DELLE VITI: Da 30 a 50 anni
METODO DI DIFESA: Lotta antiparassitaria mirata, escluso l’uso di prodotti sistemici
VINIFICAZIONE: Fermentazione spontanea del mosto, non chiarificato, con bucce e parte dei raspi (30%), macerazione di 12 giorni. In seguito, travasato in legno, ha svolto parziale fermentazione malolattica. Non si interviene sulle temperature
AFFINAMENTO E IMBOTTIGLIAMENTO: Affinamento in legno fino all’imbottigliamento, in agosto, dopo leggera chiarifica. Il vino non viene filtrato, ulteriore affinamento in bottiglia fino alla commercializzazione
  (*) schede vitigni provenienti dal sito ufficiale della Regione Piemonte

ANNATA: Dopo una primavera piovosa e fresca, l’estate regolare, calda ma con buone escursioni termiche, ha permesso buone maturazioni con eccellente stato sanitario delle uve. Settembre ha completato l’accumulo zuccherino e diminuito l’acidità, il vino ha mantenuto la complessità di profumi e aromi accumulati
ALCOL EFFETTIVO:  13,76 % vol
ZUCCHERI RESIDUI:  0,20 g/l
ACIDITÀ TOTALE:  7,10 g/l
SOLFOROSA TOTALE:  < 70 ppm (max 200 ppm)
VENDEMMIA:  25 e 26 settembre 2013, a mano, in cassette forate
RESA:  7hl/ha
IMBOTTIGLAMENTO:  18 agosto 2014, senza filtrazione
BOTTIGLIE PRODOTTE:  525